Contenuto principale

Comune di Castel d'Ario - Piazza Garibaldi, 54 - p.iva 00413950205
tel. 0376/660140 - fax. 0376/661036 –
email. protocollo@comune.casteldario.mn.it
PEC comune.casteldario@pec.regione.lombardia.it
codice unico ufficio: UFMCQ2
CONTO BANCARIO: Banca Monte dei Paschi di Siena Agenzia di Castel d’Ario
IBAN : IT 56 V01030 57540 000012000093
UFFICIO SEGRETERIA 0376/660140
UFFICIO TECNICO 0376/661622
UFFICIO RAGIONERIA 0376/661215
UFFICIO POLIZIA LOCALE 0376/660101
UFFICIO ANAGRAFE E COMMERCIO 0376/661173

Aggiornamenti emergenza Covid-19:DPCM del 24 ottobre 2020

imba red coronavirus ultimi 2880x1500 1 copySi pubblica il DPCM del 24 ottobre 2020 recante nuove regole per il contenimento del contagio da SARS-CoV 2.
Sarà in vigore dal 26 ottobre al 24 novembre.

DPCM_24_ottobre_2020.pdf

Di seguito, riportiamo le principali misure adottate:

- SPOSTAMENTI: È fortemente raccomandato a tutte le persone fisiche di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi. Gli spostamenti tra Regioni restano liberi.
- Le attività dei servizi di RISTORAZIONE (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono consentite dalle ore 5 fino alle ore 18. Il consumo al tavolo è consentito per un massimo di quattro persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi. Dopo le ore 18 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico.
- Resta sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio, nonché fino alle ore 24 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze del locale.
- È fatto obbligo per gli esercenti di esporre all’ingresso del locale un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente nel locale medesimo.
- Sono sospese le attività di sale giochi, sale scommesse e sale bingo e casinò.
- Sono sospese le attività che abbiano luogo in sale da ballo e discoteche e locali assimilati, all'aperto o al chiuso. Sono vietate le feste nei luoghi al chiuso e all’aperto, ivi comprese quelle conseguenti alle cerimonie civili e religiose.
- Con riguardo alle ABITAZIONI PRIVATE, è fortemente raccomandato di non ricevere persone diverse dai conviventi, salvo che per esigenze lavorative o situazioni di necessità e urgenza.
- Sono vietate le SAGRE, le FIERE di qualunque genere e gli altri analoghi eventi.
Sono sospese tutte le attività convegnistiche o congressuali e gli altri eventi, ad eccezione di quelle che si svolgono con modalità a distanza.
- È fortemente raccomandato svolgere le RIUNIONI PRIVATE in modalità a distanza.
- Sono sospese le attività di PALESTRE, PISCINE, centri natatori, centri benessere, centri termali, fatta eccezione per quelli con presidio sanitario obbligatorio o che effettuino l'erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza, nonché centri culturali, centri sociali e centri ricreativi.
- L'attività sportiva di base e l'attività motoria in genere svolte ALL'APERTO presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, sono consentite nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento.
- È consentito svolgere attività sportiva o attività motoria all'aperto purché nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale.
- Sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive degli sport individuali e di squadra, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato; restano consentiti soltanto gli eventi e le competizioni sportive, riconosciuti di interesse nazionale dal CONI, nei settori professionistici e dilettantistici.
- Sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico in SALE TEATRALI, sale da CONCERTO, sale CINEMATOGRAFICHE e in altri spazi anche all'aperto.
- Delle strade o piazze nei centri urbani, dove si possono creare situazioni di assembramento, può essere disposta la chiusura al pubblico, dopo le ore 21, fatta salva la possibilità di accesso, e deflusso, agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private.

A integrazione del nuovo DPCM valido dal 26 ottobre al 24 novembre, in Lombardia restano in vigore, fino al 13 novembre, le seguenti disposizioni:

- Le limitazioni agli spostamenti su tutto il territorio regionale dalle 23 alle 5
- Le limitazioni all'apertura delle grandi strutture di vendita e dei centri commerciali nel fine settimana
- Il divieto assoluto di consumazione di bevande alcoliche su suolo pubblico, compresi parchi, giardini e ville
- Da lunedì 26 ottobre, didattica a distanza per tutte le scuole superiori e gli istituti professionali già in grado di effettuarla. Riorganizzazione e ingressi scaglionati per tutti gli altri istituti. Didattica a distanza raccomandata anche per le Università.

Leggi tutte le disposizioni in vigore e le FAQ sul sito di Regione Lombardia.

(Castel d'Ario, 26/10/2020)